Fattura elettronica conto alla rovescia: i passi per non sbagliare

21 Giu 2018

Si avvicina la scadenza imposta dalla Legge di Bilancio 2018 che ha stabilito la fattura elettronica obbligatoria dal 1 Luglio 2018 per i subappaltatori della PA. Dal 1° Gennaio 2019 per le operazioni economiche tra aziende e per gli acquisti di carburanti per autotrazione. In questo post i passi per adempiere a quest’obbligo normativo.

AGGIORNAMENTO: Approda in Gazzetta Ufficiale il D.L. n. 79/2018, che sposta al 1° gennaio 2019 l’obbligo della fattura elettronica per gli acquisti di carburanti per autotrazione. La proroga non coinvolge i subappaltatori e subcontraenti nell’ambito della filiera degli appalti pubblici per i quali la fattura elettronica diventerà obbligatoria dal 1° luglio 2018.

Fattura elettronica obbligatoria

E’ già da Giugno del 2014 che è entrata in vigore in Italia la fatturazione elettronica obbligatoria nei confronti della P.A.

L’Osservatorio Fatturazione Elettronica del Politecnico di Milano si è già espresso sui benefici dell’uso della fatturazione elettronica, che consente di generare un risparmio fino a 17 euro a fattura, cioè un risparmio annuo complessivo di oltre 1 miliardo di euro.

E’ su questi presupposti che il legislatore si è occupato di incentivare l’introduzione della fatturazione elettronica anche tra privati, in ambito B2B e B2C.

Evento gratuito di approfondimento

Per avere maggiori informazioni su come gestire i processi di fatturazione elettronica, iscriviti all’evento gratuito del 4 Luglio a Milano!

fattura elettronica obbligatoria verso la Pubblica Amministrazione

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale 55 del 5 Aprile ha reso obbligatoria l’emissione di fattura elettronica per le aziende verso le PA (Marzo 2015). Tale decreto prevede l’obbligo dell’intero ciclo di fatturazione in modalità elettronica. I fornitori, oltre a gestire il ciclo di fatturazione in forma elettronica, devono effettuare la conservazione digitale.

La Pubblica Amministrazione comunica al proprio fornitore il “codice ufficio per la fatturazione elettronica“, un codice univoco composto da lettere e numeri da riportare nella fattura elettronica insieme ai dati rilevanti ai fini fiscali come:

  • Partita IVA;
  • indirizzo;
  • data del documento.

Una volta compilata, la fattura deve essere firmata in modo digitale dal soggetto emittente. Dopodiché la fattura transita dal Sistema di Interscambio che provvede a inviarla alla PA destinataria che, solo dopo le necessarie verifiche, può procedere al pagamento del proprio fornitore.

fattura-elettronica-come-e-fatta

  • il contenuto è rappresentato, in un file di estensione .XML (eXtensible Markup Language), l’ unico accettato dal Sistema di Interscambio.
  • l’ autenticità dell’ origine e l’integrità del contenuto sono garantite dalla firma elettronica qualificata;
  • la trasmissione è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco.

 

Il Sistema di interscambio (Sdi)

Il Sistema di Interscambio è il sistema informatico gestito dall’AdE abilitato alla ricezione delle fatture elettroniche.

Effettua controlli sui file ricevuti ed inoltra le fatture ai destinatari. Se l’esistenza fiscale di documenti è dimostrata dal SdI, la verifica è facile e l’erogazione di un credito avrà basi solide. Il Sistema di Interscambio non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi all’archiviazione e conservazione delle fatture.

Fattura elettronica obbligatoria dal 2019 tra privati (B2B e B2C) e per gli acquisti di carburanti per autotrazione

Dopo la prima fase riservata alla fatturazione verso la PA, dal 1 Gennaio 2019 diventa obbligatoria la fatturazione elettronica tra imprese e verso privati. Per alcuni settori già dal 1 Luglio 2018 (salvo proroghe).

La fatturazione elettronica B2B e B2C, prevede le stesse regole stabilite per la Fatturazione Elettronica verso la PA:

  • formato XML;
  • trasmissione elettronica;
  • ricezione tramite SdI (Sistema di Interscambio);
  • conservazione digitale delle fatture emesse e ricevute.

Fattura elettronica per i subbappaltatori PA: obbligatoria dal 1 Luglio

L’obbligo di fatturazione elettronica è anticipato dalla Legge di Bilancio 2018 al 1° Luglio per i subappalti della PA.

I soggetti interessati da queste nuove disposizioni sono i:

  • titolari di partita IVA ad esclusione dei contribuenti che rientrano:
    • nel regime di vantaggio (ex art. 27, co. 1 e 2, del D.L. n. 98/2011);
    • nel regime forfettario (ex art. 1, co. da 54 a 89, della L. n. 190/2014).

I subbapaltatori della PA saranno obbligati ad emettere fattura elettronica ed inviarla al richiedente tramite SdI (Sistema di interscambio). In seguito un esempio di immagine del formato .XML della fattura elettronica.

fattura elettronica obbligatoria

Il servizio accreditato per la gestione della fatturazione elettronica

Il legislatore ha previsto la possibilità di demandare la gestione della fattura elettronica a intermediari accreditati al SdI. IX-FE è il servizio accreditato che gestisce le fasi di invio e ricezione:

  • da/verso aziende private;
  • verso gli acquirenti finali;
  • verso la Pubblica Amministrazione anche per i subappaltatori.

Il servizio IX-FE: trasmissione, ricezione e conservazione a norma

Il servizio IX-FE permette di:

  • archiviare le fatture .XML in un’unica piattaforma integrabile ai gestionali in uso e organizzarle;
  • trasmettere le fatture al SdI e gestire ricevute/notifiche;
  • ricevere le fatture .XML ed inviare notifiche di accettazione/rifiuto;
  • ricercare e consultare le fatture emesse, corredate da messaggi e notifiche del SdI, da qualsiasi device mobile;
  • portare le fatture in conservazione a norma tramite il servizio IX-CE;

IX FE include un tool (opzionale) che permette alle aziende di generare le fatture in formato .XML.

Fattura elettronica obbligatoria

IX-FE permette di assolvere alle procedure necessarie all’invio delle fatture elettroniche:

  • cattura i documenti dal sistema gestionale;
  • controlla eventuali errori;
  • invia al SdI;
  • riceve le conferme di ricezione/accettazione in modo automatico, fino alla conservazione a norma.

Fattura elettronica obbligatoria

IX-FE interagisce con il SdI per la ricezione delle fatture fornitori e permette di consultarle on-line in anteprima, approvarle o rifiutarle ed esportarle per una facile integrazione con il vostro sistema contabile.

Fattura elettronica obbligatoria

IX-FE può essere integrato con ARXivar per una gestione completa dei processi aziendali di ciclo attivo e passivo.

Fattura elettronica obbligatoria

Fattura elettronica obbligatoria

IX-FE interagisce con il SdI per la ricezione delle fatture fornitori e permette di consultarle on-line in anteprima, approvarle o rifiutarle ed esportarle per una facile integrazione con il vostro sistema contabile.

Fattura elettronica obbligatoria

Fattura elettronica obbligatoria conto alla rovescia: i passi per non sbagliare. Le conclusioni

La trasformazione digitale porta con se numerosi vantaggi in termini di risparmi, recupero di efficienza, di efficacia e di semplificazione. In questo articolo ho introdotto la normativa in vigore e i passi necessari di IX-FE per gestire la fattura elettronica obbligatoria ed essere competitivi sul mercato. Ora tocca a te. Come hai pensato di gestire i processi di invio ricezione e conservazione delle fatture elettroniche in azienda?

Fonti: Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Webinar di approfondimento sulla fattura elettronica obbligatoria

Per approfondire l’argomento, iscriviti ai Webinar sulla fattura elettronica!

 

Guida alla fatturazione elettronica

Per aiutarti a conoscere il mondo della Fatturazione Elettronica abbiamo sviluppato una guida gratuita che ti accompagnerà passo dopo passo nella gestione della fatturazione elettronica in azienda!

 

Per qualsiasi informazione, siamo qui per te!

Per informazioni in merito al servizio di fatturazione elettronica, puoi contattarci ai seguenti recapiti:

telefono: +39 0382 496.811
email: commerciale@atcservice.it

Oppure inviare la tua richiesta di informazioni compilando il modulo sottostante.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Ho letto e accetto la Privacy Policy ed i Termini e Condizioni.

Accetto di ricevere materiale di marketing in relazione al servizio offerto. Leggi l’informativa
SiNo


Daniele Andreani

Document & Process Management c/o ATC Service S.r.l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.