Bando Regione Lombardia: 4,5 milioni di euro per piani di Smart working

18 Mar 2020

Dal 2 Aprile 2020 al 15 Dicembre 2021, sarà attivo il bando promosso da Regione Lombardia che stanzia 4,5 milioni di euro per l’adozione di piani di Smart working nelle imprese operanti nel territorio lombardo. Sono previste due linee di intervento:

  • consulenza e formazione finalizzata all’adozione dello Smart working con relativo accordo aziendale;
  • acquisto distrumenti tecnologici” per mettere in atto il progetto.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher aziendale, il cui valore varia in relazione al numero di dipendenti. In seguito i dettagli.

Bando Smart working LombardiaSmart working: significato e strumenti utili

Lo Smart working implica un nuovo modello di organizzazione del lavoro, in cui la tecnologia ricopre un ruolo fondamentale.

I nuovi strumenti digitali permettono di continuare il proprio operato a distanza, senza compromettere le dinamiche aziendali e relazionali. Per maggiori approfondimenti leggi l’articolo: Smart working, gli strumenti per organizzarsi al meglio.

Servizi utili all’attuazione del piano

Atc Service è in grado di supportare le aziende in ogni fase prevista dal bando, dalla definizione delle policy, delle procedure e della redazione del piano, alla fornitura degli strumenti tecnologici. Per consultare l’elenco completo dei componenti hardware e software a tua disposizione, visita le sezioni del nostro sito:

I soggetti beneficiari

Il bando di Regione Lombardia è rivolto alle micro, piccole e medie imprese iscritte alla Camera di Commercio che:

  • abbiano un numero di dipendenti almeno pari a 3;
  • non siano già in possesso di un piano di Smart working e del relativo accordo aziendale (rientrano nel piano gli accordi non formalizzati attivati dal 25 Febbraio);
  • risultino in regola rispetto alla verifica della regolarità contributiva (DURC);
  • rispettino le previsioni del regolamento UE 1407/2013 (Aiuti di Stato – “De Minimis”: i benefici non devono superare nei tre anni i 200.000 euro);
  • svolgano le attività previste dal bando presso sedi operative o di esercizio lombarde presenti o future.

Tipologie di intervento previste

Sono previste le seguenti tipologie di intervento:

  • Azione A: servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di Smart working con relativo accordo aziendale o regolamento aziendale approvato e pubblicizzato nella bacheca e nella intranet aziendale.
  • Azione B: acquisto di “strumenti tecnologici” per l’attuazione del piano di Smart working .

Azione A – Attività preliminari

Attività preliminari da adottare prima dell’attivazione del piano:

  1. analisi organizzativa e dei processi aziendali;
  2. individuazione delle tecnologie digitali da implementare;
  3. consulenza giuslavoristica;
  4. eventuale supporto alla ridefinizione dei layout fisici;
  5. stesura del piano software e redazione dell’arco aziendale.

I servizi di consulenza e formazione devono essere svolti da un operatore iscritto all’albo regionale della Lombardia (ente accreditato) ed erogati ad un massimo di 10 partecipanti, con un numero minimo di 16 ore per azione.

Azione B – Supporto all’attuazione del piano di Smart working

Gli strumenti tecnologici di supporto all’attuazione sono:

Fondi stanziati

L’iniziativa è finanziata con risorse del POR FSE 2014-2020 – ASSE I “Occupazione”, a valere sull’Obiettivo specifico 8.6, Azione 8.6.1. La dotazione finanziaria è pari a 4.500.000,00 euro, suddivisi come segue:

  • € 3.000.000,00 destinati alla realizzazione di interventi nell’ambito dell’Azione A.
  • € 1.500.000,00 per la realizzazione di interventi nell’ambito dell’Azione B.

Suddivisione voucher per tipologia d’azione e numero dipendenti

La misura concede un contributo a fondo perduto sotto forma di Voucher, calcolato in base alla tipologia d’azione e al numero di dipendenti dell’azienda:

Numero dipendenti Importo voucher Di cui per adozione del piano – Azione A Di cui per attuazione del piano – Azione B
da 3 a 10 € 7.500,00 € 5.000,00 € 2.500,00
da 11 a 20 € 10.500,00 € 7.000,00 € 3.500,00
da 21 a 30 € 15.000,00 € 10.000,00 € 5.000,00
oltre i 30 € 22.500,00 € 15.000,00 € 7.500,00

Come partecipare

Le domande dovranno essere inviate tramite piattaforma informatica BandiOnLine (www.bandi.servizirl.it) da parte dell’azienda, a partire dal 2 Aprile 2020 e fino al 15 Dicembre 2021.

Per consultare l’Avviso pubblico di Regione Lombardia e scaricare il bando clicca sul seguente link: Bando regione Lombardia

[Fonti: Smart Working Magazine; Bando regione Lombardia]

Contattaci per introdurre lo Smart Working nella tua azienda

ATC Service è a disposizione per accompagnarti in ogni fase prevista dal bando, dalla definizione delle policy, delle procedure e della redazione del piano, alla fornitura degli strumenti tecnologici in grado di consentire al personale addetto di svolgere il proprio operato all’esterno della loro sede.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Ho letto e accetto la Privacy Policy ed i Termini e Condizioni.

Share

Commerciale Atc Service

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.