Fatturazione elettronica B2B e B2C: come funziona

07 Giu 2018

Ho partecipato all’evento organizzato da Abletech sulla fatturazione elettronica B2B e B2C. In questo articolo riassumo le opportunità normative e le soluzioni tecnologiche affrontate, per rendere più semplice e sostenibile questo passaggio obbligatorio.

Fatturazione elettronica b2b b2c

Photo by rawpixel.com from Pexels

Fatturazione elettronica normativa

Dal 1 Gennaio 2018 sono entrati in vigore in Italia i seguenti D.Lgs. che coinvolgono le imprese nell’ambito della trasmissione telematica dei dati delle fatture:

Dal 1 Gennaio 2019 la legge di Bilancio 2018 estende la fatturazione elettronica obbligatoria, anche tra aziende private (fatturazione elettronica B2B e B2C).

Gli incentivi fiscali legati alla fatturazione elettronica B2B e B2C

Per incentivare l’implementazione del sistema, il Decreto Legislativo ha previsto:

  • priorità nei rimborsi IVA.
  • Esenzione dallo Spesometro.
  • Abolizione dell’obbligo di comunicare le transazioni commerciali avvenute con operatori esteri o compresi nella black list.
  • Modalità semplificate per i controlli fiscali.
  • Riduzione da quatto a tre anni del termine di accertamento delle imposte sui redditi e ai fini dell’IVA;
  • Riduzione degli adempimenti amministrativi e contabili per alcune categorie di soggetti passivi, a cui saranno offerti dei servizi di assistenza telematica per le liquidazioni periodiche e la dichiarazione annuale dell’IVA.

Le scadenze normative

L’adozione obbligatoria della fatturazione elettronica è prevista con le seguenti scadenze.

1 Luglio 2018: cessione di benzina / gasolio e subappalti nell’ambito di appalti pubblici

La Legge di Bilancio estende l’obbligo, dal 1° luglio 2018, di utilizzare la fattura elettronica anche per le cessioni di carburanti per autotrazione, effettuate verso imprese private e professionisti.

La nuova normativa stabilisce l’abbandono della scheda carburante, usata sinora per attestare gli acquisti effettuati presso i distributori. I benzinai saranno obbligati ad emettere fattura elettronica ed inviarla al richiedente tramite SdI (Sistema di interscambio).


1 Gennaio 2019: scambi B2B e B2C

Dal 1° gennaio 2019 la fatturazione elettronica diventerà obbligatoria per gli scambi B2B (fatturazione tra aziende) e B2C (verso i consumatori privi di partita IVA).

Cos’è la fatturazione elettronica

La fatturazione elettronica è un sistema digitale che permette di abbandonare per sempre il supporto cartaceo e tutti i costi di stampa per la spedizione e la conservazione. Grazie al nuovo sistema elettronico si potranno effettuare, in formato digitale, le operazioni di:

  • emissione;
  • trasmissione;
  • conservazione.

Come è fatta la fattura elettronica? Ecco un esempio:

esempio-fattura-elettronica-Xml

Regole per la fatturazione elettronica B2B e B2C

La fatturazione elettronica B2B e B2C prevede l’emissione di fatture:

  • strutturate secondo un linguaggio standard (formato XML);
  • firmate digitalmente da chi le emette;
  • trasmesse tramite lo SdI (Servizio di Interscambio);
  • conservate a fini fiscali solo in digitale.

Il Sistema di interscambio (SdI)

Il Sistema di Interscambio (SdI) è la piattaforma che:

  • consente al Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) il Monitoraggio della Finanza Pubblica;
  • trasmette la fatture elettroniche dal fornitore al destinatario, che sia la Pubblica Amministrazione o un privato;
  • trasmette le notifiche relative alle attività svolte verso la Pubblica Amministrazione o verso il privato e al fornitore.
  • gestisce e smista i messaggi del flusso documentale.

La fattura elettronica, in formato .XML, può essere gestita dal Sistema di Interscambio (SdI) tramite tre diversi canali di comunicazione:

  • casella di posta elettronica certificata (PEC): tempistiche massime di elaborazione SdI 48 ore;
  • intermediario accreditato: tempistiche massime 24 ore;
  • portali Web: tempistiche massime 24 ore.

I servizi intermediari per inviare, ricevere e conservare in digitale le fatture elettroniche

“IX-FE” è il servizio web utile per gestire le fasi di trasmissione e ricezione della fattura elettronica. In seguito i passaggi automatici processati dal programma per fatture IX-FE per la trasmissione delle fatture elettroniche.

  • Il sistema ERP invia la Fattura in formato .XML al servizio intermediario “IX-FE“.
    Opzionale: Trasformazione del PDF in XML;
  • Verifica e controllo della fattura elettronica in formato .XML e dei campi obbligatori;
  • Firma e trasmissione della fattura al SdI tramite canale accreditato;
  • Trasmissione Fattura al Cliente via PEC o SDICOOP;
  • Gestione ricevuta di consegna fattura;
  • Gestione notifica esito invio (accettazione/rifiuto fattura);
  • Conservazione a norma (obbligatoria per le fatture inviate).

Ciclo-attivo-trasmissione-fatturazione elettronica B2B e B2C

I vantaggi della gestione della fatturazione elettronica tramite Intermediario Accreditato sono:

  • processo automatizzabile;
  • nessun monitoraggio;
  • nessun rischio di perdita dati;
  • tempi di gestione bassi;
  • integrazione con ERP.

IX-FE” sgrava l’azienda da tutte le incombenze tecnologiche necessarie alle operazioni di gestione delle fatture elettroniche verso e da il SdI.

Ciclo-passivo-ricezione-fattura-elettronica-b2b

IX-FE interagisce con il Sistema di Interscambio per la ricezione delle fatture fornitori. Fasi del ciclo passivo (ricezione) della fatturazione elettronica con IX-FE:

  1. Ricezione fattura in formato .XML dal SdI;
  2. Accettazione/rifiuto delle fatture con inserimento annotazione;
  3. Invio Notifica Accettazione/rifiuto a SdI/Fornitore;
  4. Esportazione massiva delle fatture in formato .XML o PDF;
  5. Registrazione contabile;
  6. Conservazione elettronica a norma (obbligatoria) tramite servizio IX-CE.

“IX-CE” è il servizio in outsourcing per conservare a norma le fatture elettroniche. La conservazione elettronica a norma è una procedura informatica che assicura il valore legale dei documenti conservati, all’interno di un sistema di gestione documentale.

La conservazione documentale assegna al documento gli elementi necessari per preservare il suo valore. Con l’apposizione della firma digitale, il riferimento e la marca temporale si garantisce, come previsto dal CAD (art.44):

  • l’autenticità;
  • l’integrità;
  • l’affidabilità;
  • la leggibilità;
  • la reperibilità dei documenti informatici.

Fonti: Agenda digitale

Webinar di approfondimento sulla fatturazione elettronica B2B e B2C

Per approfondire l’argomento, iscriviti ai Webinar sulla fattura elettronica B2B e B2C.

Fatturazione elettronica tra privati come funziona

Per aiutarti a conoscere il mondo della Fatturazione Elettronica abbiamo sviluppato una guida gratuita che ti accompagnerà passo dopo passo nella gestione della fatturazione elettronica in azienda!

 

Per qualsiasi informazione, siamo qui per te!

Per informazioni in merito al servizio di fatturazione elettronica, puoi contattarci ai seguenti recapiti:

telefono: +39 0382 496.811
email: commerciale@atcservice.it

Oppure inviare la tua richiesta di informazioni compilando il modulo sottostante.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetto la Privacy Policy ed i Termini e Condizioni.

Accetto di ricevere materiale di marketing in relazione al servizio offerto. Leggi l’informativa
SiNo


Daniele Andreani

Document & Process Management c/o ATC Service S.r.l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi articolo precedente:
Agevolazione per le imprese: credito d’imposta ricerca sviluppo e innovazione

Approvata con la finanziaria 2014, in vigore dal gennaio 2015, la normativa su ricerca e sviluppo. Codificata come art.190 permette a...

Chiudi