Come programmare gli aggiornamenti di Windows 10

15 Nov 2016

“Come faccio a bloccare gli aggiornamenti di Windows 10?” Questa domanda si fa sempre più ricorrente durante le chiamate di assistenza che ricevo. Gli aggiornamenti, se non configurati in modo corretto, possono provocare interruzioni nelle ore lavorative. In questo post ti spiego come evitare possibili blocchi.

Cosa rischio se non effettuo gli aggiornamenti di Windows 10

Microsoft Update è l’estensione in linea di Windows che consente di mantenere aggiornato il computer. Include gli aggiornamenti di Windows Update e Office Update, oltre agli aggiornamenti per altri prodotti Microsoft e driver di dispositivi di terze parti.

Prima della versione 8 di Windows l’aggiornamento dei sistemi non veniva eseguito in modo automatico. Questa opzione è andata scomparendo con l’evolversi dei sistemi operativi.

Gli aggiornamenti risolvono i problemi sulla sicurezza prima che si diffondano. Navigare in Internet o scaricare la posta elettronica con computer non aggiornati espone a rischi come:

  • installazione di componenti malevoli e indesiderati;
  • la manomissione del sistema;
  • il furto e la diffusione di dati privati.

I rischi minori riguardano le funzionalità e le compatibilità tra i sistemi.

  • Funzionalità. Le funzioni presenti nei nuovi Tablet e computer in vendita non dipendono dai componenti del dispositivo stesso, ma dagli aggiornamenti preinstallati al momento della messa in vendita.
  • Compatibilità. È possibile che in mancanza di aggiornamenti il vostro computer non sia in grado di collegarsi e far funzionare in modo corretto un nuovo dispositivo come uno smartphone, un accesso Wi-Fi, una stampante, un iPod o una memoria esterna. Più di frequente le incompatibilità riguardano la possibilità di utilizzare nuovi software. I programmi vengono distribuiti con dei precisi pre-requisiti, molto spesso contenuti negli aggiornamenti del sistema operativo.

Le soluzioni proposte dal web per bloccare gli aggiornamenti automatici di Windows 10

In Internet si trovano sistemi tra i più disparati per disattivare gli aggiornamenti automatici. Ho analizzato le soluzioni che si possono trovare e voglio mettervi in guardia nel procedere. Le soluzioni proposte sono modifiche “forzate” al sistema operativo che potrebbero impedire il normale funzionamento del PC. Per esempio potrebbe avere problemi nel riconoscere le periferiche.

In alcuni casi la procedura prevede l’installazione di un software di terze parti che porta con sé spyware o malware. Inoltre la mancata installazione degli aggiornamenti può portare a futuri problemi di sicurezza.

Come organizzare in modo corretto gli aggiornamenti di Windows 10

Attraverso la pianificazione degli aggiornamenti puoi prevenire spiacevoli interruzioni durante le ore lavorative.

Windows 10 prova da sé a capire quale può essere l’ora giusta per installare gli aggiornamenti. Quando il computer è in uso costante l’installazione dei nuovi componenti viene ritardata. Questo meccanismo non è ancora del tutto affidabile. Nel momento in cui il computer resta acceso e inattivo, anche per un breve periodo: questo potrebbe iniziare comunque la procedura di aggiornamento automatico.

Per evitare interruzioni e rallentamenti indesiderati è possibile pianificare gli aggiornamenti al di fuori dell’orario lavorativo impostando il periodo in cui questi NON devono essere effettuati.

Le 4 mosse per impostare l’orario di aggiornamento di Windows 10

  1. Puoi impostare l’orario di attività lavorativa in 4 mosse:Clicca sull’icona di Start nella barra delle applicazioni in basso a sinistra.
    Si apre la finestra del menù. Seleziona l’icona a forma di ingranaggio per accedere al menù. aggiornamenti di windows 10- impostazioni
  2. Nella finestra che appare devi selezionare la voce Aggiornamento e sicurezza.
    aggiornamenti di windows 10 - impostazioni di windows
  3. Selezionare la voce Cambia orario di attività.
    aggiornamenti di windows 10 - aggiorna stato
  4. In questa finestra puoi cambiare l’ora in base alle tue esigenze. Ricorda però che potrai cambiare solo le ore e non i minuti. Dopo aver scelto l’ora seleziona l’icona di spunta.
    aggiornamenti di windows 10 - orario di attività

I computer utilizzati per presentazioni o corsi molto spesso restano spenti e rimangono indietro con gli aggiornamentiBisogna accenderli periodicamente, o comunque con un anticipo di qualche ora rispetto a quando dovranno essere utilizzati. Solo in questo modo avranno il tempo di installare eventuali aggiornamenti prima che vengano impiegati per l’attività preposta.

Alcune circostanze particolari per cui è possibile non effettuare gli aggiornamenti in Windows 10

In alcuni casi può essere proprio necessario evitare qualsiasi tipo di aggiornamento e/o interruzione dell’operatività del sistema. In circostanze “estreme” come queste è comunque possibile bloccare gli aggiornamenti di Windows senza ricorrere a sistemi invasivi o pericolosi per la salute del PC.

Questa procedura è consigliata solo per i computer con connettività limitata a Internet e che hanno una destinazione d’uso specifica.

Per bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 senza rischiare di danneggiare e impedire l’accesso agli indirizzi web nei quali Windows cerca e scarica gli updates, bisogna modificare delle impostazioni native contenute nel file system, oppure (procedura consigliata) agire in modo esterno tramite una regola sul router/firewall che da accesso a Internet.

Per effettuare questo tipo di intervento è consigliabile contattare la struttura IT o un responsabile IT di fiducia.

Come programmare gli aggiornamenti di Windows 10: le conclusioni

Gli aggiornamenti, soprattutto di Windows 10, hanno una cadenza quasi settimanale. Il riavvio del computer mentre si sta lavorando può essere fastidioso, soprattutto se all’accensione deve “macinare” un tot di aggiornamenti. Questo può provocare rallentamenti nella tua giornata lavorativa.

Ci sono molti strumenti che li bloccano ma provocano anche danni alla configurazione del computer. In questo post ti mostro come programmare gli aggiornamenti fuori dall’orario lavorativo e perché è bene non bloccarli.


Alberto Biafora

Ricerca e Sviluppo - Atc Service S.r.l. Sviluppo soluzioni software, applicazioni desktop, applicazioni web, user experience, user interface, amministrazione database (DBA), statistiche, cross-platform data import/export, help desk, advanced problem solving, IT consultant, office development.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi articolo precedente:
promuovere-attivita-web
6 passi per promuovere la tua attività online

Non potrei fare a meno di Internet. Uso il web per leggere i messaggi e la posta, per i social network e...

Chiudi