Digital transformation e gestione dei processi per i Dealer Automotive

07 Feb 2018

Tutto ha inizio da una scelta: o si cambia il modo di fare business o si rimane fermi (che equivale a fallire). Di questo stiamo trattando nei primi eventi organizzati con i dealer, di cui riportiamo alcuni spunti d’interesse.

I vantaggi della Digital trasformation

La Digital transformation è la semplificazione della quasi totalità dei processi, riducendo le ridondanze e gli errori legati ad attività manuali non strategiche. I vantaggi della digital transformation sono molteplici:

  • maggiore efficienza;
  • miglior operatività;
  • riduzione dei costi.

Perché molte aziende allora pongono molti freni all’innovazione? Il motivo è la necessità di dover cambiare.

La gestione delle leads

Chi acquista una nuova Auto? Alcuni dati

  • 82% di chi acquista una nuova auto inizia e conclude la propria ricerca su Internet.
  • 50% di chi acquista un’auto dichiara di aver deciso concessionario e modello su Internet.

Fonte: think with Google

Da questi dati emerge la sostanziale importanza della gestione delle leads: gestire male le leads equivale a perdere delle vendite e vanificare potenziali profitti. Fondamentale dotarsi di un BDC (Business Development Center) per la gestione di tutte le opportunità di vendita:

  • In inbound (attraverso telefono, internet, showroom).
  • In outbound (attraverso follow-up ai non venduti e ai venduti; follow-up al post vendita; ricerca nuovi clienti).
  • Attraverso il Sito Internet.

La fidelizzazione del Cliente

I dati relativi al post vendita.

Se guardiamo poi ai dati relativi al post vendita emerge un altro dato molto importante (Fonte ICDP 2016):

  • Meno del 5% del budget marketing digitale totale di un dealer è destinato ad attività di promozione del service.
  • Il 70% dei clienti in Italia cerca informazioni online prima di recarsi in officina.

Le tendenze del mercato automotive stanno puntando sul post vendita come segmento di profitto.

Una delle parole d’ordine è fidelizzazione che si deve tradurre in un aumento del numero e della frequenza di touchpoint con gli utenti, ecco perché tra le strategie digitali ancora tutte da sviluppare ci sono quelle legate alla digitalizzazione del post vendita.

Il Dealer oggi non conosce i problemi del veicolo del cliente, da oggi si può dotare degli strumenti giusti per farlo come KOOLA.

Koola per mantenere viva la relazione nel post vendita

KOOLA è uno strumento nuovo e innovativo prodotto per mantenere viva la relazione tra Dealer e cliente, aumentare i passaggi in officina e garantire efficienza del mezzo e maggiore sicurezza al proprietario dell’automobile.

  • Sistema plug & play intuitivo e di facile installazione.
  • Grazie al CRM è possibile monitorare stato vettura e comunicare con il cliente.
  • Comunicazione costante tra vettura e officina grazie ad una sim dati.
  • Possibilità di incrementare fidelizzazione e marketing nel post vendita.

Con KOOLA è possibile in pochi minuti rendere “connessa” la vettura del cliente e avviare un flusso di comunicazione di dati efficace. Avvertire il cliente in anticipo di guasti o malfunzionamenti della propria vettura o progettare campagne di marketing su dati puntuali, come chiave per la fidelizzazione del cliente. Tutta questa panoramica di servizi digitali deve però poggiarsi su una base forte: l’infrastruttura ICT della Concessionaria.

Pressoché inutile idealizzare ed investire in soluzione «digital», se non si dispone di risorse informatiche e di telecomunicazione di eccellenza.

L’ecosistema del Dealer è complesso

L’ecosistema del Dealer è molto complesso.

  • Diversificate esigenze operative.
  • Troppi interlocutori (non sempre all’altezza delle aspettative).
  • Ingerenza delle case mandanti.
  • Il DMS al centro di tutto, ma spesso con problemi vari, limitata «gestibilità» dei dati, e un dialogo «non sempre facile» con il fornitore.
  • Difficoltà di integrazione tra i vari applicativi.
  • Difficoltà di interazione tra le varie sedi/showroom/officine.
  • Costi molto elevati (Hardware, Software, licenze, assistenza, linee TLC).
  • Spesso non dispone di personale IT interno.

Il modello ICT evoluto per i Dealer per evolvere con profitto

Ecco che per evolvere con profitto occorre mettere in atto un modello ICT evoluto che ripensi l’infrastruttura con una visione a 360° (dalle connettività Internet al server), semplifichi la gestione, riduca i disservizi e garantisca il supporto necessario al personale della Concessionaria. Tutto questo si materializza in una maggiore soddisfazione dei clienti ed un incremento dei ricavi delle vendite in salone e dal service.

L’ICT così pensato non è più solo un “servizio”, non è più solo un costo, ma diventa pura “strategia” a supporto dell’imprenditore. Altro tema importante è la gestione dell’informazione. In seguito i dettagli.

ARXivar il software automotive per gestire l’informazione

I dati sono il nuovo oro

Il possesso e il trattamento efficace e tempestivo dei dati è diventato vitale per l’Azienda. Le stesse Case Madri ne fanno un oggetto di discrimine nell’erogazione degli incentivi. L’organizzazione, la sicurezza del trattamento, la condivisione con il gruppo di lavoro, la velocità di consultazione sono tutti aspetti da considerare nella scelta degli strumenti organizzativi per la propria Azienda.

La piattaforma di Information & Process Management, ARXivar, permette una gestione paperless delle pratiche auto e l’ottimizzazione di tutte le fasi dei processi tipici del settore. L’archiviazione è organizzata in modo da aggregare i documenti attinenti ad uno stesso oggetto, per facilitarne la ricerca e la visualizzazione (Gestione dei fascicoli). Qualsiasi documento proveniente dai vari sistemi informativi che l’azienda utilizza (ERP/Gestionali, CRM, Sistemi Qualità etc.) può essere archiviato, incluse le informazioni destrutturate ricevute via mail e mail PEC.

 Il software automotive di gestione documentale secondo ARXivar

ARXivar permette inoltre l’acquisizione tramite scanner di documenti cartacei.

  • Dematerializzazione documentazione attiva e passiva.
  • Dematerializzazione contratti vendita con ­firma digitale.
  • Archiviazione registro di magazzino.
  • Archiviazione registro stock area Nuovo e Usato.

Gestire il processo di vendita del nuovo e dell’usato

ARXivar permette di gestire tutte le fasi che compongono il processo di vendita di una vettura (dalla sottoscrizione del contratto di vendita alla consegna della vettura al Cliente).

Una cartellina di vendita virtuale contenente tutti i documenti utili alla vendita (contratto, documenti di identità del Cliente, documenti di pagamento, libretto di circolazione…), viene consegnata tramite Avviso sulla scrivania virtuale degli utenti coinvolti nel processo. Le varie attività sono guidate e monitorate.

Gestire le multe

Le multe, archiviate in modo digitale, sono consultabili in pochi click e tutti i documenti che compongono la pratica sono associati tra loro (multa, lettera di notifica alle autorità, contratto di noleggio nel caso in cui la multa riguardi una vettura concessa a noleggio, il verificato di proprietà nel caso di usato, la ricevuta di ritorno di invio raccomandata, la ricevuta di pagamento nel caso in cui la multa debba essere pagata…). Le scadenze di pagamento vengono noti­ficate a chi di dovere tramite mail o pop-up.

Gestire la richiesta di acquisto (RdA)

Attraverso un processo dedicato, ogni spesa passa dalla formalizzazione di una richiesta e dalla relativa autorizzazione del Responsabile di Settore e della Direzione, e tutta la documentazione (richiesta d’acquisto, ordine, preventivo, allegati vari, bolla, fattura) è sempre associata e consultabile.

L’Ufficio Acquisti ha sempre sotto controllo lo stato degli ordini in corso e i budget di spesa, mentre l’amministrazione è facilitata nel processo di pagamento della fatture fornitori.

Gestire i reclami

La corretta gestione di un reclamo, oltre a salvaguardare la reputazione, può diventare un’opportunità di miglioramento dell’organizzazione aziendale. ARXivar gestisce il reclamo del Cliente secondo i requisiti richiesti dalla norma ISO 9001. Il processo considera e gestisce anche le pratiche di reclamo affidate al Legale del Dealer.

Tutti i documenti che compongono la pratica di reclamo sono associati tra loro e ogni attività di processo viene assegnata agli utenti coinvolti tramite appositi task.

Le conclusioni

Per concludere, sono tanti gli elementi che un Dealer deve tenere in considerazione per affrontare con profitto un futuro dell’Automotive in costante evoluzione, l’importante è dotarsi degli strumenti giusti e un Partner affidabile al proprio fianco.

[Fonte: fast-automotive.it]

Contattaci per ricevere maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Ho letto e accetto la Privacy Policy ed i Termini e Condizioni.

Accetto di ricevere materiale di marketing in relazione al servizio offerto. Leggi l’informativa
SiNo


Marketing Atc Service

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi articolo precedente:
L'infrastruttura ICT alla base della trasformazione digitale
L’infrastruttura ICT alla base della trasformazione digitale

Per ogni azienda avere un'infrastruttura IT stabile e performante, significa avere fondamenta solide su cui poggiare il proprio business. Questo...

Chiudi