Cosa comporta per le aziende la fine del supporto Microsoft per Windows Server 2003?

21 Apr 2015

Il 14 luglio 2015 segnerà il termine del supporto per Windows Server 2003.

Ciò significa che i sistemi saranno soggetti ad una maggiore vulnerabilità in termini di sicurezza e potrebbero non soddisfare più i requisiti di conformità. Il termine del supporto significa in sintesi:

  • Nessun aggiornamento
    Nessun aggiornamento sarà più sviluppato o rilasciato da Microsoft dopo il termine del supporto: eventuali problemi di sistema (vulnerabilità, adeguamento di driver di periferiche, etc) che dovessero manifestarsi successivamente nel tempo non verranno più risolti.
  • Nessuna conformità
    Nessuna conformità con standard e normative con la successiva ed evidente obsolescenza immediata dei datacenter divenuti inadeguati.
  • Nessuna sicurezza
    Nessuna sicurezza è garantita poichè le istanze virtualizzate e fisiche di Windows Server 2003 saranno vulnerabili.

Come affrontare la fine del supporto Microsoft per Windows Server 2003?

Effettua l’aggiornamento e la migrazione passando a Windows Server 2012 R2.

Quali vantaggi ottengo passando a Windows Server 2012 R2?

L’aggiornamento a Windows Server 2012 R2 consente di modernizzare la rete con risparmi significativi sui costi rispetto all’infrastruttura corrente, di ottenere una protezione globale dei dati e di migliorare la produttività dei tuoi collaboratori, in sintesi:

  • Riduzione dei costi: grazie alle nuove funzionalità dedicate allo Storage, il passaggio a Windows Server 2012 R2, garantisce la massima flessibililità ed alta affidabiltà facendovi risparmiare sui costi di gestione e manutenzione.
  • Protezione dei dati: il passaggio a Windows Server 2012 R2 permette di ottenere una protezione globale dei dati.
  • Miglioramento della produttività dei collaboratori: il passaggio a Windows Server 2012 R2 aumenta la produttività degli utenti facilitando l’accesso alle informazioni grazie al Direct Access; facilita l’accesso ai dati da ogni luogo e da ogni device grazie al nuovo protocollo remoto che ti permette di realizzare soluzioni di Desktop Virtuali per una riduzione dei costi di gestione.

Quali sono i benefici della nuova piattaforma?

1. Virtualizzazione i benefici sono maggiori dei costi
Quando acquisti Windows Server 2012 R2, la funzione di virtualizzazione è già incorporata senza costi aggiuntivi e consente di virtualizzare i vostri server per ottenere la massima efficienza, ridurre i costi dello storage grazie alle funzionalità incluse nel prodotto, aumentare la sicurezza dei vostri dati attraverso la replica, migliorare la produttività degli utenti garantendo l’accesso ai dati da qualunque luogo e da qualunque dispositivo.

Permette di:

  • Eseguire più istanze sullo stesso server.
  • Ridurre i costi dell’hardware e i consumi energetici.
  • Migliorare l’efficienza e la reattività dell’IT con i competitor.

2. Disaster Recovery

Con Windows Server 2012 R2, la replica del server avviene automaticamente ogni 30 secondi e permette di:

  • Proteggere i file e di ridurre al minimo le interruzioni dell’attività
  • Mantenere una replica dell’intero server e la aggiorna di frequente
  • Riportare all’operatività le applicazioni e i servizi in pochi minuti

Non hai tempo di leggere l’articolo?

Scarica PDF – Cosa comporta per le aziende la fine del supporto Microsoft Windows Server 2003

Approfondisci l’argomento leggendo:

“Quanto costa utilizzare un PC con più di 4 anni di vita?”
“Cosa comporta per gli utenti utilizzare ancora Windows Xp e Office 2003?”


Marketing Atc Service

Leggi articolo precedente:
Windows-10-start-menu
Windows 10 le quattro aree di focalizzazione

Maggiore produttività per gli utenti Un menu Start familiare, un’esperienza d’uso agevole. Non soltanto sui dispositivi “touch” ma sulla maggior...

Chiudi