Enel: attenzione alle e-mail truffa Cryptolocker

16 Lug 2015

In questi giorni sta circolando, da un indirizzo apparentemente riferito a una società del gruppo Enel, una e-mail dal contenuto ingannevole. Il destinatario riceve una bolletta ed è invitato a cliccare un link che rimanda a un sito clone di truffatori informatici.

Cliccando il link riportato, il cliente si collega al sito ‘trappola’ dove viene invitato a scaricare una finta bolletta che in realtà contiene un virus informatico molto potente (Cryptolocker) che blocca il contenuto del PC.

CryptoLocker è un trojan del 2013. Questo virus infetta i sistemi operativi e cripta i dati della vittima, richiedendo un pagamento per la decriptazione. CryptoLocker, come nel caso citato, si diffonde come allegato di posta elettronica apparentemente lecito e inoffensivo. Un file ZIP allegato alla e-mail contiene il file eseguibile.

Enel attenzione alle e-mail truffa Cryptolocker email

Photo by Connor Limbocker on Unsplash

Invitiamo i Clienti a prestare attenzione ai seguenti campi non corrispondenti alla bolletta Enel originale:

  • Numero cliente
  • Codice fiscale
  • Errore sulla riga prima del link per scaricare (sar’a)
  • Sulla stessa riga, viene indicato un addebito presso un numero invece che una banca.
  • Errore sul secondo pulsante blu (una “D” finale di troppo)
  • Errore sul link per disiscriversi (manca una “n”)

Come difendersi

Se si agisce con prontezza ci sono maggiori possibilità di recuperare i files danneggiati. Non attaccate al PC Hard Disk o pennette di memoria USB perchè verrebbero anch’esse danneggiate. Se il computer è in rete, isolatelo immediatamente, per evitare che il virus danneggi files in cartelle condivise. In caso di infezione, spegnete il computer e contattate l’assistenza tecnica.

FONTI:

COMUNICATO ENEL CRYPTOLOCKER

 


Marketing Atc Service

Leggi articolo precedente:
Windows 10, un nuovo Windows per il tuo business!

Windows 10 gratis per sempre? Microsoft ha sottolineato che oltre all'upgrade gratuito, tutti i dispositivi Windows 10 godranno di un...

Chiudi